.

 


POLITICA
ottobre


3
La fine di Passaparola
post pubblicato in politica

Passaparola, la nota rubrica settimanale di Marco Travaglio che va in onda, o meglio andava in onda, sul blog di Beppe Grillo è stata interrotta senza un preavviso.

Le dicerie. Secondo alcuni la decisione del vicedirettore del Fatto Quotidiano è conseguente ad un articolo di Grillo in cui sarebbero state mosse critiche al direttore del Fatto, Padellaro. In particolare sotto accusa la frase: Giornalisti schierati, residuati dell'Unità che ha sempre vissuto di contributi pubblici, come Padellaro e Colombo, sono il nuovo giornalismo che avanza [fonte beppegrillo.it].

La smentita. Tuttavia è lo stesso Marco Travaglio in una breve intervista al giornale online giornalettismo.com ad affermare che si tratta di fantasie e che il "passaparola" termina semplicemente per mancanza di tempo, visto anche l'impegno per la realizzazione del nuovo programma di Santoro: "Comizi d'Amore".

Non sappiamo quale sia la verità, ma certamente la rubrica del lunedì pomeriggio ci mancherà....

Passate parola





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. travaglio grillo fine passaparola

permalink | inviato da Vascello il 3/10/2011 alle 17:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
musica
ottobre


2
La mia banda non suonerà più il Rock
post pubblicato in altro

Il celeberrimo cantautore Ivano Fossati ha annunciato l'intenzione di chiudere la carriera dopo l'uscita del suo ultimo album "decadance".  Ormai giunto all'età di 60 anni anche per lui arriva la meritata pensione

L'annuncio è stato dato dallo stesso cantautore nella trasmissione di Fabio Fazio: "Che tempo che fa".

Ecco un breve estratto dall'articolo di Claudio Fabretti e Luca Lapini: Ivano Fossati, anima migrante" (fonte: ondarock.it)

Spirito schivo e insofferente, Ivano Fossati ha attraversato la storia della canzone italiana come un viaggiatore perennemente alla ricerca di nuove rotte e percorsi da inseguire. "Come posso dire come passa il tempo/ come posso dire come passa lento", cantava nel 1990 in uno dei suoi album-chiave, Discanto. Un tempo infinito su cui il cantautore genovese ha costruito un connubio speciale tra versi e suoni, senza perdere di vista quella vena sociale e politica che ha sempre ispirato i padri nobili del cantautorato italiano.

 





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. musica addio anni 60 fossati ivano decadance

permalink | inviato da Vascello il 2/10/2011 alle 18:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
ottobre


2
Napolitano sul tema secessione
post pubblicato in politica

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, nell'incontro studenti e docenti di Giurisprudenza dell'Università Federico II di Napoli, ribadisce l'incostituzionalità di una ipotetica secessione della "Padania" anche in caso di referendum. L'italia è una e indivisibile.

Il Presidente ribadisce: "Non c'è un popolo padano"


 




POLITICA
settembre


21
Età pensionabile
post pubblicato in video

 

Ecco cosa potrebbe accadere con l'aumento dell'età pensionabile! insomma gli anziani sono il futuro del nostro paese!!






Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica pensioni anni 65 staira

permalink | inviato da Vascello il 21/9/2011 alle 7:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
settembre


13
Marco Travaglio a Mirabello
post pubblicato in video

Intervento di Marco Travaglio alla festa del tricolore 2011 organizzata da Futuro e Libertà.





POLITICA
febbraio


26
La mitica Annarella
post pubblicato in video

Gesù Cristo mi ha detto: "finché non sputi in faccia a Berlusconi non mori!"





Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi contestazione gente bunga bunga

permalink | inviato da Vascello il 26/2/2011 alle 18:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
dicembre


25
Standing Ovation per Luca Telese
post pubblicato in video

Domanda di Luca Telese (giornalista del Fatto Quotidiano e La7) a Silvio Berlusconi nella conferenza stamapa di fine anno sul caso Scajola e di "parentopoli varie" interne alla maggioranza.

 




POLITICA
dicembre


24
L'inciucione
post pubblicato in politica

Massimo D'Alema come Silvio Berlusconi? secondo i cablogrammi di Wikileaks i due leaders di fazioni politiche opposte sono più simili che mai.

"La magistratura è una minaccia per l'Italia" questa frase sarebbe stata pronunciata, secondo indiscrezioni, da Massimo D'Alema all'ambasciatore USA Spogli.

Secca e immediata la replica di D'Alema il quale afferma di non aver mai pronunciato frasi del genere, così pesanti nei confronti della magistratura, e che evidentemente c'è stato un fraintendimento dell'ambasciatore Spogli.

Non è un mistero che più volte Berlusconi e D'Alema abbiano fatto delle prove tecniche d'inciucio, comunque anche volendo credere alle parole del Baffino certo è che lui e Berlusconi quando parlano vengono sempre "fraintesi".




giugno


14
Un sito in Belgio contro la censura in Italia
post pubblicato in altro

Dal sito di Antonio Di Pietro

Berlusconi continua a premere per far diventare legge il ddl intercettazioni, ennesimo provvedimento ad personam che il Presidente del Consiglio si è fatto confezionare ad hoc, e, per far ciò, non si occupa delle priorità dei cittadini e dei problemi economici del nostro Paese. Noi dell'Italia dei Valori non ci stiamo a vivere in un regime che impedisce la libera circolazione delle informazioni e indebolisce la lotta alle mafie. Per questo, abbiamo deciso di pubblicare su un nostro sito in Belgio: www.italiadeivalori.be tutte quelle intercettazioni che saranno vietate in Italia. La Banda Bassotti che ha in mano l'Italia pensa sempre e solo ai suoi interessi: dopo il legittimo impedimento, il Lodo Alfano e lo scudo fiscale e le innumerevoli norme salva Casta, portate all’esame del Parlamento, adesso si concentra su un provvedimento liberticida che imbavaglia la stampa, non consente ai cittadini di ottenere giustizia e ai magistrati di potere indagare. Sono disposizioni di cui beneficeranno solo la cricca e le organizzazioni criminali. Per contrastare queste norme, oltre a portare avanti un ostruzionismo duro e senza sconti in Parlamento, non ci rimane che lanciare una campagna di disobbedienza civile.
Si tratta de “Le intercettazioni proibite - Un sito in Belgio contro la censura italiana”. Infatti, pubblicheremo su un nostro sito estero (http://italiadeivalori.be/) tutti i dialoghi proibiti, resi dagli avvocati, ma che non potranno essere diffusi e sottoposti all’attenzione dell’opinione pubblica perché la legge lo impedirà. Inoltre, quando verremo a conoscenza di queste intercettazioni, le faremo leggere in Parlamento dai nostri deputati e senatori, in modo tale che abbiano validità di atto pubblico e possano così essere diffuse sul web. Ma per far ciò, abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti voi. E’ una campagna importante, una battaglia di democrazia che viaggerà attraverso la rete e della quale sarete protagonisti.Troverete a breve il codice del bannerino che vi chiediamo di pubblicizzare sui vostri siti e blog: utilizzatelo e diffondetelo il più possibile. Anche questo è un segnale forte e chiaro della nostra resistenza democratica al regime che avanza.




POLITICA
marzo


15
L'inchiesta di Trani
post pubblicato in politica

Dopo la rivelazione da parte de "il fatto" dell'inchiesta sulle presunte pressioni da parte del premier su un membro dell'AGCOM per far sanzionare Annozero allo scopo di mettere il bavaglio a Santoro, scoppia la bagarre. Per la destra si parla di abuso di intercettazioni da parte dei magistrati, eppure è palusibile che un presidene del consiglio dei ministri, per altro non dimentichiamolo, in conflitto di interessi fare simili pressioni?

Addirittura, secondo alcuni esponenti del PDL, appena riconosciuta la voce di Berlusconi gli inquirenti avrebbero dovuto spegnere il "registratore", insomma vogliono farci credere che si intercettava Berlusconi. Invece non è così l'indagine è partita da altri presupposti, si indagava su alcune "carte di credito", e per questo un consigliere dell'AGCOM era sotto controllo. E guarda caso è Mr. B. a chiamarlo, insomma gli inquirenti facevano il loro lavoro senza pensare a Silvio, che nella vicenda si è invischiato da solo, con il solo scopo di stroncare la carriera di Michele Santoro.

Infine non poteva mancare il consiglio di Umberto Bossi, il quale raccomanda a B. di "stare attento"  al telefono, un consiglio che in genere si scambiano le persone che hanno qualcosa da nascondere.....

TABELLA RIASSUNTIVA DELL'INCHIESTA

Schema pubblicato su il "Fatto quotidiano" del 14/03/2010 (clicca qui per ingrandire)




sfoglia
settembre        ottobre


Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
Visite


free counters